NU AȘTEPTA PREA MULT DE LA SFÎRȘITUL LUMII

Non aspettarti troppo dalla fine del mondo
Radu Jude
RO – L – F – HR, 2023, col. & b-n, 163’
v.o. rumena – inglese – tedesca

Angela, oberata di lavoro e sottopagata, attraversa Bucarest in macchina per formare il cast di un video sulla sicurezza sul lavoro commissionato da una multinazionale. Ma quando uno degli intervistati rivela le responsabilità dell’azienda nel suo incidente, scoppia uno scandalo. Premio speciale della giuria al festival di Locarno, il film è il candidato rumeno agli Oscar 2024.

 

© 4 Proof Film

Sceneggiatura, costumi / Screenplay, Costume Designer: Radu Jude
Fotografia / Photography: Marius Panduru
Montaggio / Editing: Cătălin Cristuțiu
Suono / Sound: Hrvoje Radnić, Marius Leftărache, Jaime Baksht, Michelle Couttolenc
Scenografia / Art Director: Cristian Niculescu, Andreea Popa
Interpreti / Cast: Ilinca Manolache, Ovidiu Pîrșan, Nina Hoss, Dorina Lazăr, László Miske, Katia Pascariu, Uwe Boll
Produzione / Produced by: 4 Proof Film
Coproduzione / Co-produced by: Paul Thiltges Distributions, Les Films d’Ici, Kinorama, microFILM
Con il sostegno di / Supported by: Romanian Film Centre, Film Fund Luxembourg, Eurimages, ARTE Cofinova/19, Croatian Audiovisual Centre
Distribuzione internazionale / World Sales: Heretic
Distribuzione per l’Italia / Distributed in Italy by: I Wonder Pictures

Prima parte: Angela, un’assistente di produzione oberata di lavoro, guida per tutta la città di Bucarest per filmare e formare il casting di un video sulla “sicurezza sul lavoro” commissionato da una multinazionale. Incontra Marian, un operaio semiparalizzato, che alla fine viene scelto. Seconda parte: Marian rivela davanti alla telecamera che il suo incidente sul lavoro è dovuto alla negligenza dell’azienda. La dichiarazione scatena uno scandalo… Nella sua estenuante giornata Angela, questa “Alice nel Paese delle Meraviglie dell’Est”, incontra uomini d’affari di successo e veri e propri stalker, ricchi e poveri, persone con gravi disabilità e partner sessuali, il suo avatar digitale e un’altra Angela di un vecchio film dimenticato (si tratta di Angela merge mai departe, 1981, di Lucian Bratu). Premio speciale della giuria al festival di Locarno, il film è il candidato rumeno agli Oscar 2024.

Nu aștepta prea mult de la sfîrşitul lumii, da un aforisma di Stanisław Jerzy Lec, è un film frammentario (in parte commedia e in parte road-movie, in parte basato sul montaggio e in parte sulla fotografia) sul lavoro, lo sfruttamento, la morte e la nuova gig economy; allo stesso tempo, è un film che affronta il difficile problema della produzione di immagini. Tutto questo a un livello superficiale, come si usa dire – ma il film ha solo questo livello, è un film di superficie, un film senza profondità. Ed è un film che, nella sua struttura e nella messa in scena, è ancora più amatoriale dei miei ultimi film. Ma questo non dovrebbe essere un problema, Rivette non ha forse lodato Rossellini scrivendo: ‘I film di Rossellini sono diventati sempre più palesemente dei film amatoriali’?” (R. Jude)

Radu Jude
Fra i più importanti e pluripremiati registi europei, è nato nel 1977 a Bucarest. Si è laureato in cinema all’Università di Comunicazione di Bucarest nel 2003. Ha lavorato come assistente alla regia in diverse produzioni romene (fra cui La morte del signor Lazarescu di Cristi Puiu) e internazionali, come Amen di Costa-Gavras. Nel 2006 realizza il cortometraggio Lampa cu căciulă, vincitore di più di 50 premi internazionali, tra cui Miglior cortometraggio al Trieste FF. Il suo lungometraggio Sesso sfortunato o follie porno ha vinto la Berlinale nel 2021. Il Trieste FF nel corso degli anni ha presentato molti dei suoi film.

Filmografia scelta
2006 Lampa cu căciulă (The Tube with the Hat) cm / sf; Premi / Awards: Sundance FF – Premio per la regia di cortometraggi / Short Filmmaking Award; Trieste FF – Miglior cortometraggio / Best Short Film 2009 Cea mai fericită fată din lume (The Happiest Girl in the World) 2012 Toată lumea din familia noastră 2013 O umbră de nor cm / sf 2014 Trece și prin perete cm / sf 2015 Aferim!; Premi / Awards: Berlinale – Orso d’argento per la Miglior regia / Silver Bear as Best Director 2016 Inimi cicatrizate (Scarred Hearts); Premi / Awards: Locarno – Premio speciale della giuria / Special Prize of the Jury 2017 Țara moartă (The Dead Nation) doc. 2018 Îmi este indiferent dacă în istorie vom intra ca barbari (I Do Not Care If We Go Down in History as Barbarians); Premi / Awards: Karlovy Vary IFF – Miglior film / Best Film 2020 Tipografic majuscul (Uppercase Print); Ieşirea trenurilor din gară doc. (The Exit of the Trains diretto con / directed with Adrian Cioflâncă) 2021 Babardeală cu bucluc sau porno balamuc (Sesso sfortunato o follie porno / Bad Luck Banging or Loony Porn); Premi / Awards: Berlinale – Orso d’oro / Golden Bear; Plastic Semiotic cm / sf 2022 Potemkiniștii (The Potemkinists) cm / sf 2023 Nu aștepta prea mult de la sfîrşitul lumii (Do Not Expect Too Much from the End of the World); Premi / Awards: Locarno FF – Premio speciale della giuria / Special Jury Prize

film
  • Venerdì 19
Ore 18:00
  • Teatro Miela | Casa Del Cinema | Alpe Adria Cinema

    Piazza Duca degli Abruzzi, 3 | T +39 0403477076
    Raggiungici a piedi o in autobus (fermate autobus più vicine n. 9-10-17-30)

un progetto di
Alpe Adria Cinema e Annamaria Percavassi
con il contributo di